Editoriale Notizie Flash

Quando la collaborazione favorisce la crescita

Alessandro Dragonetti Alessandro Dragonetti

Lo scorso mese di febbraio si è tenuto a Londra lo European Collaboration Group, organizzato da Grant Thornton International Ltd.

L’evento ha visto la partecipazione di rappresentanti delle member firm di otto Paesi europei, tra i quali l’Italia, riuniti con l’obiettivo di individuare e condividere strategie e idee per migliorare la collaborazione all’interno del network e favorire così lo sviluppo e la crescita dello stesso avuto particolare riferimento all’area europea.

I driver del futuro di Grant Thornton

A pochi mesi dall’insediamento del nuovo global leadership team di Grant Thornton, avvenuto all’inizio del 2018, l’incontro ha rappresentato l’occasione per discutere e ribadire i driver che dovranno guidare l’operato dell’intera organizzazione nei prossimi anni: tecnologia, innovazione, leadership, crescita sostenibile non soltanto a livello di singoli Paesi, ma nell’intera area europea.

In un mondo interconnesso che cambia sempre più velocemente, la digitalizzazione e l’efficace utilizzo delle nuove tecnologie rappresentano variabili imprescindibili per le aziende che intendono internazionalizzarsi, così come per i consulenti che le assistono, tanto nella gestione quotidiana quanto nelle operazioni straordinarie.

In tale contesto, come emerso dai lavori di Londra, sviluppare una cultura collaborativa e un rapporto costante con i professionisti appartenenti ad altre member firm del network Grant Thornton è un obiettivo centrale, al fine di individuare con tempestività le esigenze specifiche di ciascun cliente, dettate da un ambiente in costante mutamento, e rispondere con competenza e in maniera integrata, in qualsiasi Paese esso operi.

Servizi finanziari

Tra i servizi promossi dal predetto Gruppo di lavoro si segnalano i servizi finanziari, considerati strategici a livello europeo: in tale contesto, è stata concepita una strategia di collaborazione finalizzata alla condivisione di strumenti ed expertise tra tutti i Paesi interessati implementando, quindi, una cooperazione cross border ove saranno le competenze a determinare i rispettivi ruoli in luogo della variabile territoriale.

Collaborazione tra società europee e cinesi

Un ulteriore argomento affrontato in tale occasione riguarda i lavori del Gruppo costituito per agevolare e promuovere la collaborazione tra le società europee e quelle cinesi. Tante le occasioni di contatto generate dal predetto Gruppo mentre, per il prossimo futuro, si segnala il convegno del 10 maggio a Madrid con la ICBC Bank. In detta occasione interverranno i top manager del colosso bancario cinese ed alcuni dei principali partner di Grant Thornton Cina (member firm che conta oltre 5.100 persone, di cui 229 partner, in 24 uffici, con ricavi pari a 285 milioni di dollari).

 

Concludo con l’elencazione degli eventi organizzati dal network fino al prossimo mese di giugno, ai quali prenderanno parte i nostri professionisti: Advanced Manager Programme (Singapore, 1-4 maggio), Global Telecommunication Meeting (Milano, 10-11 maggio), European Tax Compliance Collaboration Meeting (Amsterdam, 15-16 maggio), European Regional Meeting (Stoccolma, 16-17 maggio), Advisory Global Conference (Pechino, 22-24 maggio), IBC Meeting (Buenos Aires, 5-7 giugno).

Un’agenda intensa, a testimonianza della costante attenzione al bisogno di prevenire e soddisfare le esigenze dei nostri clienti e prospect.

                                                  

Leggi le Notizie Flash di marzo Notizie Flash marzo 2018