L’art. 110 del D.L. n. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto) ha introdotto la possibilità di procedere, nel bilancio al 31/12/2020, alla Rivalutazione civile e fiscale delle immobilizzazioni (materiali, immateriali e finanziarie) rendendo tale possibilità più snella rispetto al passato. La rivalutazione potrà effettuarsi anche solo ai fini contabili-civilistici e dunque senza alcun onere in termini di imposte sostitutive sui maggiori importi iscritti in bilancio. Al contrario, laddove si volesse attribuire un riconoscimento fiscale ai maggiori valori, sarà necessario provvedere al pagamento di un’imposta sostitutiva pari al 3%.

Gli ammortamenti sugli importi rivalutati saranno deducibili sin dall’esercizio successivo a quello della rivalutazione.

Confermata inoltre la possibilità di procedere all’affrancamento della riserva (saldo attivo) da rivalutazione mediante il pagamento di un’ulteriore imposta sostitutiva pari al 10%.

Entrambe le imposte sostitutive, che non avranno impatto a conto economico, potranno essere versate in unica soluzione o in tre rate annuali di pari importo.

La rivalutazione con effetti fiscali potrà essere invocata, in caso di cessione del bene, solo a partire dal quarto esercizio successivo a quello nel cui bilancio la rivalutazione è stata eseguita.  

In sostanza: maggiore è l’importo della rivalutazione, più rapido il periodo di ammortamento del bene plusvalente, maggiori saranno i benefici.

Riteniamo che le caratteristiche peculiari di questa previsione legislativa, unite alla eccezionalità della situazione contingente, siano tali da necessitare una attenta valutazione al fine di cogliere una opportunità irripetibile (sia in termini temporali, che di convenienza).

Lo studio professionale è lieto di offrire agli interessati la possibilità, previo consenso tramite form a fondo pagina, di ricevere assistenza preliminare per il calcolo del beneficio fiscale teorico e resta a disposizione degli stessi per fornire consulenza specialistica relativamente alla valutazione, pianificazione e perfezionamento del progetto.

Partner di Bernoni Grant Thornton Gabriele Labombarda