Siamo sempre operativi e possiamo assistervi anche online attraverso Clever Desk

article banner
Business resilience

La resilienza nella fase di ripresa

La resilienza e l’agilità del mid-market percepite durante la pandemia da Covid-19 hanno probabilmente aiutato le imprese nella gestione della crisi che ne è conseguita. Ci si domanda tuttavia se la stessa resilienza sarà mantenuta anche nella fase di ripresa.

La pandemia da Covid-19, il conseguente lockdown e lo shock economico che ne è risultato hanno messo a dura prova le imprese come mai prima d’ora e si prevede che l’impatto perdurerà ancora per anni. Tuttavia, in un tale contesto, i dati dell’IBR Grant Thornton [i] mostrano un relativo ottimismo del mid-market globale.

Emergenza COVID-19 Gli esperti Grant Thornton sono a disposizione per aiutarvi a migliorare la resilienza della vostra impresa Visita Clever Desk e scopri come possiamo assisterti


Sebbene più del 65% delle imprese del mid-market affermi che il Covid-19 ha influito sui ricavi del 2020, i dati suggeriscono che l’impatto effettivo all’interno del mid-market è stato minore rispetto alle peggiori previsioni dell’economia generale. A titolo di paragone – come emerge anche dai risultati generali di altri sondaggi condotti presso società di ogni dimensione – il Global Q2 CFO Council Survey di CNBC [ii] mostra che l’88% dei CFO si aspetta un impatto 'negativo' o 'molto negativo' sulle proprie imprese.

Sebbene l’impatto della pandemia sia stato significativo, meno del 2% degli intervistati dell’IBR ha affermato di voler interrompere la propria attività a seguito di tale impatto.

A livello globale, un’impresa su tre prevede di continuare la propria attività sfruttando la propria situazione finanziaria esistente, mentre il 38% afferma di poter continuare a svolgere l’attività commerciale utilizzando le risorse esistenti ma insieme ad un taglio di costi e/o una riorganizzazione. Solamente meno del 20% ha affermato di aver bisogno di combinare il taglio di costi e la riorganizzazione con l’ottenimento di nuove risorse finanziarie da creditori, investitori o contributi pubblici.

I dati suggeriscono che molte imprese del mid-market hanno affrontato la crisi con la resilienza che caratterizza questo settore. [iii] Analizzando l’impatto della crisi sulle imprese, illustreremo in questo articolo anche le decisioni strategiche adottate nella fase pre-crisi che hanno sostenuto tale resilienza, ed identificheremo le azioni delle organizzazioni in vista della ripresa.

 


Sebbene più del 65% delle imprese del mid-market affermi che il Covid-19 ha influito sui ricavi del 2020, i dati suggeriscono che l’impatto effettivo all’interno del mid-market è stato minore rispetto alle peggiori previsioni dell’economia generale. A titolo di paragone – come emerge anche dai risultati generali di altri sondaggi condotti presso società di ogni dimensione – il Global Q2 CFO Council Survey di CNBC [ii] mostra che l’88% dei CFO si aspetta un impatto 'negativo' o 'molto negativo' sulle proprie imprese.

Sebbene l’impatto della pandemia sia stato significativo, meno del 2% degli intervistati dell’IBR ha affermato di voler interrompere la propria attività a seguito di tale impatto.

A livello globale, un’impresa su tre prevede di continuare la propria attività sfruttando la propria situazione finanziaria esistente, mentre il 38% afferma di poter continuare a svolgere l’attività commerciale utilizzando le risorse esistenti ma insieme ad un taglio di costi e/o una riorganizzazione. Solamente meno del 20% ha affermato di aver bisogno di combinare il taglio di costi e la riorganizzazione con l’ottenimento di nuove risorse finanziarie da creditori, investitori o contributi pubblici.

I dati suggeriscono che molte imprese del mid-market hanno affrontato la crisi con la resilienza che caratterizza questo settore. [iii] Analizzando l’impatto della crisi sulle imprese, illustreremo in questo articolo anche le decisioni strategiche adottate nella fase pre-crisi che hanno sostenuto tale resilienza, ed identificheremo le azioni delle organizzazioni in vista della ripresa.

 

Una nuova resilienza

La pandemia globale ed il conseguente lockdown hanno messo alla prova il mid-market come nessun altro evento prima d’ora. Molte imprese hanno mostrato un’adattabilità considerevole e le più preparate sono uscite dal momento peggiore della crisi con risultati positivi.

Cautela e agilità sono però necessarie anche nella nuova fase in cui l’economia globale sta entrando. La gestione dei flussi di cassa deve rimanere una delle attività fondamentali per evitare errori. Allo stesso tempo, la flessibilità operativa, una solida tecnologia ed un’attenta pianificazione in vista di innumerevoli potenziali scenari futuri saranno decisive non solo per proteggere le imprese, ma anche per aiutarle a crescere.

I professionisti di Grant Thornton sono a disposizione per aiutarvi a migliorare la resilienza della vostra impresa nell’attuale momento di crisi. Visita Clever Desk e scopri come possiamo assisterti. 

 

---------------

(i) Grant Thornton International Business Report (IBR).

(ii) CNBC.com: Global CFOs more negative on economy and expect big coronavirus hit to their company in 2020: Survey - 1 June 2020.

(iii) grantthornton.global [PDF] [ 2274 kb ]: Thriving in 2020 - February 2020.