Overview

La crescente importanza della governance fiscale

Una governance fiscale virtuosa rappresenta una componente sempre più importante all’interno di una più ampia strategia aziendale. I legislatori nazionali ed internazionali stanno estendendo considerevolmente i requisiti di trasparenza per le realtà aziendali (ad esempio il progetto BEPS dell’OCSE, la rendicontazione annua paese per paese etc.). Di conseguenza le funzioni fiscali sono chiamate a rispondere in maniera efficiente ed efficace ai rischi fiscali, rinforzando i loro sistemi di controllo.

In Italia, l’articolo 39 del Decreto Legge n. 124 del 26 ottobre 2019, contenente “misure urgenti per le esigenze fiscali” stabilisce un sostanziale inasprimento delle sanzioni penali in ambito fiscale.

Alcuni dei crimini fiscali elencati nel Decreto n. 124 rientrano negli illeciti rilevanti ai sensi del Decreto legislativo 231/2001 - “disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”. Conseguentemente, al di sopra della diretta responsabilità penale della persona fisica che ha commesso il reato, il decreto comporta la responsabilità amministrativa dell’entità legale che ha ottenuto un interesse o vantaggio dalla commissione del reato.

Tra i crimini elencati nel sopra menzionato Decreto Legislativo 231/2001, in linea con la Legge 157/2019, sono stati introdotti anche i reati tributari e, a breve, in linea con la direttiva UE 2017/1371, tra questi reati rientreranno anche le frodi IVA. L’impatto che queste nuove direttive legislative avranno è considerevole, non solo sulle entità legali italiane, ma anche per le entità straniere che hanno affari in Italia - considerando che, da ora in poi, dovranno dotarsi di una struttura organizzativa che identifichi e analizzi tutti i rischi fiscali associati alle loro attività per garantire un adeguato sistema di gestione.

Tutto ciò indipendentemente dal fatto che la compagnia straniera abbia una base stabile in Italia o meno. Di conseguenza, consigliamo vivamente di aggiornare la propria compliance, adottando un modello organizzativo 231 o, laddove già esistente, di aggiornarlo sulla base delle novità suddette. La nostra firm ha disposto un team di advisor fiscali ed avvocati che si dedica specificatamente a questa materia.

Siamo a vostra disposizione per fornirvi tutte le informazioni ed i chiarimenti necessari su questo tema qualora ne abbiate necessità.