Newsletter

Notizie Flash novembre 2016

Decreto fiscale: novità imposte dirette

È in vigore dal 24 ottobre 2016 il decreto fiscale collegato alla manovra di bilancio (D.L. n. 193/2016). Prevista la “rottamazione” dei ruoli, ossia la definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione negli anni compresi tra il 2000 e il 2015, con abbattimento di sanzioni e interessi di mora. Riaperti i termini per la procedura di voluntary disclosure. Estesa la possibilità per il contribuente di presentare la dichiarazione integrativa a favore anche oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo. Attese modifiche in sede di conversione in legge.

Decreto fiscale: novità IVA

Il D.L n. 193/2016 reca alcuni interventi di estrema rilevanza in materia di IVA. A decorrere dal 2017 l’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA (c.d. “spesometro”) avrà cadenza trimestrale, con invio analitico di una serie di dati di dettaglio (inclusi data e numero della fattura, nonché la tipologia dell’operazione). Previsto l’obbligo di invio con la medesima periodicità dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche di imposta, anche nell’ipotesi di liquidazione con eccedenza a credito. Con decorrenza 1° aprile 2017 è ampliato lo spettro delle operazioni effettuabili nei depositi IVA ed è previsto il versamento dell’imposta per l’estrazione dei beni dal deposito per il loro utilizzo all’interno dello Stato.

Legge di Bilancio 2017: Industria 4.0

La legge di Bilancio per l’anno 2017 reca l’attuazione del piano ribattezzato dal Governo “Industria 4.0”, mirato a favorire gli investimenti, l’incremento della produttività e l’innovazione dell’economia italiana. Prorogata la maggiorazione al 140% degli ammortamenti fiscali prevista dalla legge di Stabilità 2016 per l’acquisto di beni strumentali nuovi (“super-ammortamento”). Introdotta una nuova maggiorazione al 250% degli ammortamenti fiscali su beni ad alto contenuto tecnologico (“iper-ammortamento”). Conferma e potenziamento del credito d’imposta per la ricerca e sviluppo, nonché dell’agevolazione Nuova Sabatini.

Concordato preventivo: sentenza Tribunale Milano

Con sentenza n. 10644 del 29 settembre 2016, il Tribunale di Milano ha affermato il principio secondo il quale ai fini della risoluzione del concordato preventivo di cui all’art. 168 L.F. rileva il solo fatto oggettivo della mancata esecuzione degli obblighi concordatari, quali contenuti nella proposta e nel piano, a condizione che l’inadempimento sia di non scarsa importanza. Non ha invece rilevanza alcuna lo stato soggettivo di colpa del debitore e quindi l’imputabilità ad esso dell’inadempimento.

Nuovi principi contabili: OIC 16 e OIC 24

La riforma dei bilanci di esercizio, operata dal D.Lgs. n. 139/2015, ha comportato l’aggiornamento, da parte dell’Organismo Italiano di Contabilità, dei principi contabili nazionali, sulla base delle disposizioni contenute nel nuovo decreto. Tra i documenti sottoposti a revisione vi sono anche il principio contabile “OIC 24 - Immobilizzazioni immateriali” e il principio contabile “OIC 16 - Immobilizzazioni materiali”.

Legge di Bilancio 2017: novità in materia di lavoro

Il disegno legge di Bilancio per l’anno 2017 contiene misure di rilievo nel settore giuslavoristico. Proroga della detassazione della produttività, con una revisione al rialzo dei limiti attuali. Prevista l’introduzione della decontribuzione per le aziende che assumono giovani dopo aver svolto un periodo di alternanza scuola-lavoro o di tirocinio curriculare. Numerosi interventi in ambito previdenziale, con la previsione dell’anticipo pensionistico volontario (c.d. “APE”) per tutti i lavoratori che abbiano compiuto almeno 63 anni e ai quali manchino 3 anni e 7 mesi alla pensione di vecchiaia.

Editoriale