Generic illustration
Grant Thornton supporta anche quest’anno il Premio "Industria Felix", organizzato dall’associazione culturale Industria Felix, in collaborazione con il Centro Studi Economici Cerved e con l’Università LUISS Guido Carli, con il patrocinio di Confindustria, Simest e Unindustria.
Contents

L'iniziativa costituisce un evento di networking dedicato all’informazione economico-finanziaria, nell’ambito del quale vengono attribuiti dei riconoscimenti alle eccellenze imprenditoriali del Paese, individuate da un Comitato Scientifico composto da docenti universitari, professionisti ed economisti.

I riconoscimenti vengono assegnati su base provinciale e regionale, analizzando i principali parametri di bilancio e le migliori performance gestionali di piccole, medie e grandi imprese italiane.

I professionisti delle member firm italiane di Grant Thornton prenderanno parte alle diverse tappe dell'iniziativa come Relatori ed ospiti esterni.

Per la tappa riguardante il Piemonte, la Liguria e la Val d’Aosta, l’evento si è tenuto online nella giornata del 13 maggio. Per Bernoni Grant Thornton ha partecipato Giulio Tedeschi, Partner & Head of Advisory, che ha così commentato: "L’auspicato rafforzamento per le PMI passa attraverso le opportunità che la legge offre, a partire da quella unica sulla rivalutazione dei beni di impresa, oggi disciplinata secondo condizioni normative assai vantaggiose per cogliere le opportunità fiscali e patrimoniali e quindi di rafforzamento anche in prospettiva.

L’attuale legge, infatti, a differenza di quelle del passato, offre condizioni fiscali più vantaggiose e modalità applicative più snelle proprio per agevolare il connesso rafforzamento patrimoniale. Che non deve essere l’unico e che non deve indurre a pensare che rafforzare le imprese significhi agevolarle nell’indebitarsi.

Ma è auspicabile un rafforzamento non esclusivamente patrimoniale che derivi dalle auspicate riforme, fiscale e della giustizia in primis, necessarie per consentire alle imprese di cogliere le opportunità che si presentano dalle mutuazioni del mercato e dalla miglior veicolazione del risparmio, in modo sviluppare efficientemente ed efficaciamente, le proprie linee di business.

In questa direzione anche l'attenzione al passaggio generazionale che si riflette sulla governance dell'impresa, assicurando continuità e sviluppo, passaggio che peraltro gestisca anche il correlato rischio organizzativo in termini di rinnovamento delle formule imprenditoriali, di formazione e di capacità ad attrarre persone chiave, di attenzione ai clienti e di accesso ai mercati esteri. Di governo consapevole e manageriale dell’impresa."