Open Innovative PMI

managing partner Alessandro Dragonetti Per saperne di più

Le piccole e medie imprese o PMI sono aziende le cui dimensioni rientrano entro certi limiti occupazionali e finanziari prefissati. Per questa ragione, e anche per le oggettive difficoltà ad attrarre capitali, Stati e Regioni solitamente mettono in atto politiche di sostegno a loro favore.

In Italia si definisce PMI l’impresa che ha un numero dei dipendenti inferiore a 250, un fatturato annuo che non supera i 50 milioni di Euro o che il totale dell'attivo dello Stato Patrimoniale non superi i 43 milioni di Euro.

In questo ambito si definiscono PMI Innovative le società che hanno meno di 50 milioni di euro di fatturato all’anno, meno di 250 dipendenti e possiedono almeno due di questi tre requisiti: il 3% dei costi totali deve essere attribuibile ad attività di ricerca, sviluppo ed innovazione; un terzo del team deve essere composto da persone in possesso di una laurea magistrale o un quinto del team deve essere formato da dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori; oppure deve essere proprietaria di una forma di protezione intellettuale o di protezione del software.

Se hanno due di questi tre requisiti e un bilancio certificato possono accreditarsi presso le Cciaa in una sezione speciale del Registro delle imprese e godere di gran parte delle agevolazioni fiscali previste dalla manovra Industria 4.0, a loro esclusivo beneficio.

 

Il progetto Open Innovative PMI

  • Un progetto multidisciplinare che ha la finalità di sviluppare competenze e portare conoscenza sul mondo delle PMI Innovative in Italia;
  • Per la sua natura divulgativa, il progetto si avvale di una piattaforma web openinnovativepmi.it – che si compone di diversi settori connessi quali il Premio, il Convegno, l’Osservatorio, l’Academy, il Vivaio e le News;
  • L’edizione 2019 ha ottenuto ampio consenso da parte di enti ed istituzioni che hanno concesso il loro patrocinio – AIFI, ANDAF, CNR, CRUI – e con i quali c’è costante contatto operativo.


Premio

Il premio Open Innovative PMI è il primo riconoscimento riservato esclusivamente alle «PMI Innovative» che ha come obiettivi quelli di monitorare, promuovere e valorizzare la migliore innovazione italiana dando visibilità ad imprese innovative ad alto potenziale di crescita; dare impulso allo sviluppo economico e sociale del Paese promuovendo la cultura dell’innovazione; promuovere la collaborazione tra le grandi aziende e le PMI anche al fine di favorire processi di «innovazione aperta». 

Per informazioni o approfondimenti è possibile contattare la direzione tecnica del Premio, all’indirizzo di posta elettronica, direzionepremio@bgt.it.gt.com.

 

Convegno

Un’opportunità di scambio e di confronto tra i professionisti del settore interamente dedicato al mondo delle PMI Innovative, con riferimento alle tematiche legate all’innovazione e alla trasformazione digitale.

Il Convegno rappresenta un momento di dialogo, al quale prendono parte professori universitari, giornalisti ed imprenditori volto ad approfondire i risultati raggiunti dalla vigente normativa in materia di PMI Innovative ed i possibili cambiamenti ed ambiti di ricerca.

Un appuntamento che, mettendo in contatto diretto i diversi player del sistema, mira a favorire la diffusione della cultura digitale e ad intercettare le linee evolutive dell’innovazione.


Osservatorio

L’Osservatorio PMI innovative è l’unico nel suo genere ed opera presso Bernoni Grant Thornton con la supervisione dell’Università di Pisa, Dipartimento di Economia e Management, con il supporto di Bernoni Grant Thornton.

Il Responsabile Scientifico dell’Osservatorio è il Prof. Giulio Greco.

Obiettivo dell’Osservatorio è quello di monitorare ed analizzare «nel continuo» il mondo delle aziende PMI Innovative per evidenziare le dinamiche demografiche, economico-patrimoniali, organizzative e strategiche.

I report dell’Osservatorio sono disponibili nella sezione dedicata sul sito openinnovativepmi.it


Academy

Un percorso formativo dedicato alle PMI, incluse quelle che ancora non sono iscritte nell’apposito Registro delle PMI Innovative o addirittura non sono a conoscenza di possedere i requisiti per qualificarsi come tali, con tutti i vantaggi.

Composto da sette moduli, il programma dell’Academy è un viaggio che porta le PMI Innovative ad ottenere le certificazioni necessarie per accedere al Vivaio, una vetrina per i mercati nazionali ed esteri, rivolta a fondi di investimento e possibili finanziatori che possono effettuare acquisizioni in toto o in parte delle aziende.


Vivaio

Le PMI innovative che hanno completato il percorso dell’Academy, entrano a far parte di una vetrina volta ai mercati nazionali ed esteri, fondi e possibili finanziatori che possono effettuare acquisizioni in toto o in parte delle aziende.

Il Vivaio sarà diviso in macro-settori dove gli interlocutori potranno facilmente accedere per le loro ricerche.