NF 3/2018 - Corporate tax

Il 22 febbraio 2018 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha avviato una consultazione pubblica in materia di prezzi di trasferimento, relativamente all’attuazione delle disposizioni previste dall’articolo 110, comma 7 del TUIR e dall’articolo 31-quater del D.P.R. n. 600/1973.

In particolare, i documenti sui quali il MEF ha richiesto le osservazioni degli operatori economici e dei professionisti sono:

  • schema di decreto ministeriale richiamato dal comma 7 dell’articolo 110 del TUIR;
  • schema di provvedimento previsto dall’articolo 31-quater del D.P.R. n. 600/1973;
  • traduzione in lingua italiana delle parti rilevanti delle linee guida OCSE sui prezzi di trasferimento.

Il D.L. n. 50/2017 ha infatti recato significative modifiche alla disciplina del transfer pricing.

Da un lato, per la determinazione del valore delle operazioni tra imprese associate, è stato eliminato il riferimento al “valore normale” (ex art. 9, comma 3 TUIR) e sostituito con il principio di “libera concorrenza” (arm’s length principle)

La novella si è resa necessaria in aderenza all'articolo 9 del Modello OCSE di Convenzione contro le doppie imposizioni.

La bozza di D.M. posta in consultazione fornisce quindi le linee guida per l’applicazione delle disposizioni contenute nell’articolo 110, comma 7 del TUIR, ai fini del rispetto del principio di libera concorrenza ivi contenuto.

La seconda modifica apportata dal D.L. n. 50/2017 riguarda invece l’articolo 31-quater del D.P.R. n. 600/1973, stabilendo, a favore dei contribuenti soggetti a rettifiche in aumento definitive e conformi al principio di libera concorrenza, effettuate da Stati con i quali sono in vigore delle Convenzioni per evitare le doppie imposizioni e che consentano un adeguato scambio di informazioni, la facoltà di accedere ad una procedura finalizzata all’emissione da parte dell’Agenzia delle Entrate di un atto idoneo a riconoscere in Italia una rettifica in diminuzione del reddito di cui all’art. 110, comma 7, secondo periodo, del TUIR.

Il secondo documento posto in consultazione dal MEF contiene proprio lo schema di provvedimento attuativo del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Da ultimo, al fine di agevolare la lettura delle linee guida pubblicate dall’OCSE in materia di prezzi di trasferimento nella versione aggiornata al mese di luglio del 2017 è stata effettuata una traduzione di cortesia in lingua italiana delle parti rilevanti delle medesime.

Conclusa la consultazione, alla quale Bernoni Grant Thornton ha partecipato con un proprio elaborato, il MEF provvederà alla stesura dei provvedimenti definitivi.