NF 6/2018 - VAT

Con provvedimento direttoriale n. 54088/RU del 22 maggio 2018 l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di concerto con l’Agenzia delle Entrate, ha messo a disposizione dei soggetti interessati l’aggiornamento del sistema OTELLO (Online Tax refund at Exit: Light Lane Optimization) 2.0 per l’emissione di fatture elettroniche per gli acquisti effettuati da viaggiatori residenti o domiciliati in Paesi terzi.

Il provvedimento è completato dalla Nota n. 54505, in pari data, della medesima Agenzia delle Dogane, contenente le necessarie indicazioni operative, dal momento che il sistema è utilizzabile già dal 23 maggio 2018.

In questo modo, viene completata l’attività dell’Amministrazione Doganale volta a garantire l’interoperabilità del sistema OTELLO con l’obbligo di emissione della fattura elettronica e la trasmissione dei relativi dati, nonché la piena operatività su tutto il territorio nazionale.

Decorrenza

L’obbligo di emissione della fattura elettronica per gli acquisti in tax free shopping, fissato inizialmente dal 1° gennaio 2018 (cfr. art. 4-bis del D.L. n. 193/2016), è stato posticipato al 1° settembre 2018 dall’art. 1, comma 1088, della legge n. 205/2017 (Legge di bilancio per il 2018).

Il nuovo adempimento appare di particolare interesse, ai fini della prova della regolare realizzazione dell’operazione, per i commercianti al minuto che cedono beni a soggetti domiciliati o residenti in Paesi extra-UE, i quali possono godere del beneficio della non applicazione dell’IVA.

I cedenti, infatti, hanno a disposizione due meccanismi per concedere il beneficio (cessione non imponibile, ovvero cessione con addebito dell’IVA e restituzione successiva della stessa), la cui realizzazione è collegata con l’uscita delle merci dal territorio UE entro il terzo mese successivo all’effettuazione dell’operazione e la ricezione, entro il mese seguente, della fattura munita del visto doganale di uscita.

La procedura di fatturazione elettronica ha l’effetto di dare maggiore sicurezza all’operazione e semplificare gli adempimenti.

Procedure

I soggetti interessati devono accreditarsi ai servizi digitali di OTELLO 2.0 mediante i sistemi nazionali di identità digitale e trovano sul sito dell’Agenzia delle Dogane tutte le specifiche tecniche, le modalità operative e i tracciati per l’utilizzo del sistema.

Il cedente deve trasmettere ad OTELLO 2.0, all’atto dell’emissione, i dati della fattura elettronica, mettendo a disposizione del cessionario il documento, in forma analogica o elettronica, con il codice di risposta del sistema.

Il cedente, inoltre, provvede, al momento dell’effettuazione della variazione per la restituzione dell’imposta, all’invio al sistema dei relativi dati.

La prova dell’uscita delle merci tramite una dogana nazionale è fornito tramite il “codice di visto digitale univoco generato da OTELLO 2.0”; la prova dell’uscita da altra dogana unionale è invece resa mediante “le modalità vigenti in tale Stato membro”.