NF 10/2017 - Corporate Tax

Pubblicato il decreto-legge c.d. "collegato" alla manovra di bilancio 2018 (D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, G.U. del 16 ottobre 2017). Il provvedimento, in vigore dal giorno stesso di pubblicazione, reca diverse novità in materia fiscale, su tutte la riapertura ed estensione della c.d. "rottamazione delle cartelle", già recata dal D.L. n. 193/2016. In particolare, sono tre gli interventi adottati, che si sintetizzano di seguito.

Proroga scadenze rate

Il decreto consente ai contribuenti che hanno validamente presentato l’istanza di adesione, ma non hanno effettuato i pagamenti delle prime due rate dovute entro il 31 luglio ed il 2 ottobre 2017, di versare tali importi entro il 30 novembre 2017. In questo modo i contribuenti che per errori, disguidi o mancanza di liquidità non avevano potuto effettuare i versamenti vengono riammessi alla procedura senza decadere dal beneficio.

Riammissione esclusi

È riconosciuta la possibilità di accedere alla definizione agevolata dei carichi ai debitori che in precedenza si erano visti respingere le istanze perché non in regola con il pagamento delle rate, in scadenza al 31 dicembre 2016, dei piani di dilazione in essere al 24 ottobre 2016. Tale facoltà può essere esercitata presentando istanza all’agente della riscossione entro il 31 dicembre 2017. I contribuenti interessati dovranno versare entro il 31 maggio 2018 le rate non corrisposte dei piani di dilazione. In caso di mancato versamento l’istanza sarà considerata improcedibile.

Estensione a ruoli 2017

La definizione agevolata viene estesa anche ai carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017 (la precedente “rottamazione” comprendeva i carichi affidati fino al 31 dicembre 2016). Il contribuente dovrà presentare domanda entro il 15 maggio 2018 e il pagamento delle somme dovute dovrà essere effettuato in un numero massimo di cinque rate di pari importo nei mesi di luglio, settembre, ottobre e novembre 2018 e febbraio 2019.

Trattandosi di un decreto-legge, il testo potrà subire modifiche in sede di conversione: sarà nostra cura fornire ulteriori informazioni una volta intervenuta l’approvazione definitiva. Nel frattempo, anche luce della tempistica ristretta per procedere alle domande di adesione, si invitano tutti i Clienti interessati a prendere contatto con il Partner di riferimento per i necessari approfondimenti.