NF 10/2017 - Accounting & Audit

Lo IASB, organismo responsabile dell’emanazione dei principi contabili internazionali, ha osservato che le società incontrano molte difficoltà nel giudicare quali informazioni riportare in bilancio e come presentarle. A tal fine è stato pubblicato un Discussion Paper che suggerisce sette principi per rendere più efficaci le informazioni in materia finanziaria. Si sintetizzano di seguito le raccomandazioni fornite dall’Organismo internazionale, ferma restando la possibilità di affrontare le novità in maniera più approfondita una volta intervenuta la pubblicazione del testo definitivo:

  • le informazioni devono essere specifiche della singola realtà che le fornisce, risultando questo più utile di un wording generico o di informazioni già disponibili, ma estranee alla specifica realtà aziendale;
  • le informazioni devono essere descritte in modo semplice e diretto, senza perdere contenuti significativi;
  • le informazioni devono essere organizzate in modo che vengano evidenziate le questioni importanti; questo include anche una rappresentazione delle stesse in un ordine appropriato e sottolineando quali fra queste sono più importanti;
  • le informazioni devono essere collegate fra loro quando rilevanti per altre notizie contenute nel bilancio o in altre parti della Relazione annuale, per evidenziare eventuali rapporti esistenti e facilitare la lettura;
  • le informazioni non devono essere duplicate inutilmente;
  • le informazioni devono essere organizzate in modo da ottimizzare la comparabilità tra società e periodi di reporting, senza comprometterne l’utilità;
  • le informazioni devono essere fornite in un formato appropriato per la tipologia delle stesse, ad esempio, utilizzando elenchi e tabelle.

Tenuto conto che gli utilizzatori del bilancio, solitamente, pongono maggiore attenzione ai prospetti di bilancio rispetto alle Note di accompagnamento agli stessi, il Discussion Paper suggerisce anche che tipo di informativa fornire e dove riportarla.