NF 11/2017 - Human Resources & Labour

Con la circolare n. 163/2017 dello scorso 3 novembre, l’INPS ha illustrato le modalità di attribuzione dello sgravio contributivo previsto per i datori di lavoro del settore privato che abbiano sottoscritto e depositato contratti collettivi aziendali contenenti, per almeno il 70% della forza lavoro, misure volte a favorire la conciliazione tra la vita privata e lavorativa dei dipendenti.

Come noto, lo sgravio contributivo spetta per tutti i contratti collettivi aziendali stipulati dal 1° gennaio 2017 al 31 agosto 2018.

In primo luogo, è stato precisato che i datori di lavoro che avessero già provveduto al deposito telematico di un contratto aziendale ai fini della detassazione per i premi di risultato non dovranno effettuare un nuovo deposito per fruire dello sgravio contributivo.

Inoltre, è stato sottolineato che la condizione necessaria per l’accesso al beneficio è la regolarità contributiva aziendale attestata dal modello DURC, nonché il rispetto degli accordi nazionali e regionali.

In ultimo, ricordiamo che per l’ammissione al beneficio, relativamente alle risorse 2017, la data di sottoscrizione e deposito del contratto aziendale di secondo livello deve essere ricompresa tra il 1° gennaio e il 31 ottobre 2017, e la domanda doveva essere presentata telematicamente entro il 15 novembre 2017.