NF 11/2017 - Accounting & Audit

A partire dal 2014, per le banche e le imprese di investimento i fondi propri e i requisiti patrimoniali sono determinati in base alla nuova disciplina armonizzata contenuta nella Direttiva 2013/36/UE (CRD IV) e nel Regolamento UE n. 575/2013 (CRR) del 26 giugno 2013, nelle correlate disposizioni di carattere tecnico-applicativo tempo per tempo emanate dall’EBA, oggetto di specifici regolamenti delegati della Commissione Europea, nonché nella regolamentazione sulla materia dalla Banca d’Italia.

Con l’emanazione, a marzo 2016, dell’8° aggiornamento della Circolare n. 272/2008 e del correlato 60° aggiornamento della Circolare n. 154/1991, sono stati estesi anche alle BCC gli obblighi relativi alla segnalazione delle informazioni finanziarie (FINREP) su base individuale di cui al Regolamento UE n. 2015/534 della BCE.
In tale ambito, la Banca d’Italia – a partire dal 31 dicembre 2016 – ha completamente ridefinito la segnalazione della base informativa W, prevedendo la trasmissione di informazioni finanziarie “armonizzate” (base informativa W1), a beneficio del Meccanismo Unico di Vigilanza, e di ulteriori dettagli informativi “non armonizzati” (base informativa W2).

Il termine di invio delle informazioni “armonizzate” (base informativa W1), secondo quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 2014/680 del 16 aprile 2014, è il medesimo della correlata segnalazione COREP (base informativa Y, relativa a fondi propri, requisiti patrimoniali, grandi esposizioni, posizione patrimoniale complessiva, monitoraggio della leva finanziaria e del rischio di liquidità, attività di rischio verso parti correlate), ossia il 42° giorno solare successivo alla data di riferimento (11 agosto 2017 per la segnalazione riferita al 30 giugno 2017).