Newsletter

Notizie Flash giugno 2017

Manovra correttiva: introduzione “web tax”

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del D.L. n. 50/2017, recante la c.d. “manovra correttiva” dei conti pubblici (Legge n. 96/2017). Una delle novità principali introdotte dal Parlamento riguarda la cosiddetta “web tax”. Si tratta di una procedura di regolarizzazione spontanea delle stabili organizzazioni non dichiarate detenute in Italia da gruppi multinazionali con ricavi superiori a 1 miliardo di euro. Tra i benefici, l’accesso al regime di cooperative compliance, sanzioni amministrative ridotte alla metà del minimo e la non punibilità per il reato di omessa dichiarazione.

Esclusione dal VIES: provvedimento Agenzia Entrate

Nell’ottica del contrasto alle frodi, l’Agenzia delle Entrate ha definito nuove modalità di controllo delle partite IVA, dirette a verificare la completezza ed esattezza dei dati comunicati dai soggetti passivi per l’ottenimento della partita IVA e l’inclusione nel VIES. In caso di riscontro negativo da parte degli Uffici, l’Agenzia delle Entrate può procedere alla cancellazione della partita IVA e/o all’esclusione della stessa dalla banca dati VIES.

Venture capital: modifiche a regolamento UE

Il 30 maggio 2017 le istituzioni europee hanno raggiunto un accordo sulle modifiche da apportare al Regolamento c.d. “Euveca” (European Venture Capital Funds Regulation, n.345/2013). La Commissione Europea aveva proposto la revisione del Regolamento Euveca già nel 2016, nell’ambito dei lavori relativi alla Capital Markets Union. L’intervento di modifica è finalizzato a rendere più agevole ed efficiente l’accesso alla finanza e al venture capital per le imprese piccole e a rapida crescita, in modo da promuovere lavoro e sviluppo all’interno dei Paesi dell’Unione, attraverso l’omogeneizzazione delle regole applicabili agli operatori di venture capital nei diversi Stati membri.

Nullità delibera assembleare: sentenza Tribunale Milano

Il Tribunale di Milano, con sentenza del 30 marzo 2017, si è pronunciato in merito all’impugnazione di una delibera assembleare ex art. 2479-ter Cod. civ. presentata da parte di un socio di S.r.l.. In particolare, il socio rilevava non solo di non aver mai ricevuto alcun avviso di convocazione e quindi di non aver pertanto partecipato alla seduta, ma anche che nel libro delle decisioni dei soci il verbale trascritto era falso, in quanto dava atto della sua presenza. Il Giudice ha dichiarato nulla la delibera, ribadendo che questa può essere impugnata da chiunque vi abbia interesse entro tre anni dall’avvenuta trascrizione nel libro delle decisioni dei soci.

Società a partecipazione pubblica: valutazione rischio aziendale

L’art. 6, comma 2 del D. Lgs. 175/2016, il c.d. “Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica”, ha introdotto l’obbligo per tutte le società in controllo pubblico di predisporre specifici programmi di valutazione del rischio di crisi aziendale e di informare al riguardo l’assemblea nell’ambito della relazione annuale sul governo societario. Gli strumenti eventualmente adottati sono indicati nella relazione sul governo societario che le società controllate predispongono annualmente, a chiusura dell’esercizio sociale, e pubblicano contestualmente al bilancio d’esercizio.

Tirocini extra-curriculari: nuove linee guida nazionali

Nel corso della riunione della Conferenza Stato-Regioni dello scorso 25 maggio sono state aggiornate le linee guida del 2013 in materia di tirocini, con lo scopo di superare le criticità emerse nei primi anni di attuazione delle discipline regionali, nonché affrontare in modo adeguato anche le problematiche emerse con riguardo all’attuazione dei tirocini nell’ambito della “Garanzia Giovani”. Le novità introdotte dovranno ora essere recepite dalle Regioni ed introdotte nell’ambito dei singoli regolamenti regionali entro i prossimi sei mesi.

Leggi la newsletter notizie flash giugno 2017 immagine cover
Download PDF [ 1975 kb ]