Newsletter

Notizie Flash febbraio 2017

Semplificazione adempimenti: conversione decreto Milleproroghe

È in attesa di pubblicazione la legge di conversione del decreto “Milleproroghe” (D.L. n. 244/2016). Il provvedimento reca una serie di misure con impatto sull’ordinamento tributario e sul calendario degli adempimenti fiscali. Introdotta una norma di coordinamento tra la disciplina IRES/IRAP e le nuove regole per la redazione dei bilanci dettate dal D.Lgs. n. 139/2015. Modificato il “nuovo spesometro”, introdotto dal D.L. n. 193/2016: nel 2017 le comunicazioni dei dati delle fatture saranno semestrali invece che trimestrali. Abrogata la comunicazione dei beni d’impresa concessi in godimento a soci e familiari dell’imprenditore e dei finanziamenti effettuati a favore della società. Abolito l’obbligo di indicare gli estremi dei contratti di locazione immobiliare in dichiarazione dei redditi per fruire delle agevolazioni di legge.

Dichiarazioni di intento: nuovo modello

Debutta dal 1° marzo 2017 il nuovo modello di dichiarazione di intento (Provvedimento Agenzia delle Entrate del 2 dicembre 2016). La dichiarazione, che gli esportatori abituali devono presentare per effettuare acquisti di beni e servizi e importazioni senza addebito di IVA, si presenta ora più agevole, essendo stati eliminati dalla sezione “Dichiarazione” i campi 3 e 4, che indicavano il lasso temporale di valenza della stessa, per gli acquisti da effettuare presso fornitori nazionali.

Sabatini-ter: circolare MISE e modelli

Chiarimenti del ministero dello Sviluppo economico per accedere ai fondi della c.d. “Nuova Sabatini”, ossia i contributi e i finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e medie imprese, introdotta dal D.L. n. 69/2013 (Circolare MISE 15 febbraio 2017, n. 14036). La legge n. 232/2016 ha infatti prorogato fino al 31 dicembre 2018 il termine, precedentemente fissato al 31 dicembre 2016, per la concessione dei finanziamenti di banche e intermediari finanziari.

S.s. e pianificazione patrimoniale: massime Notai Triveneto

Con le massime GA10 e OA11, il Notariato del Triveneto ha riconosciuto la legittimazione delle società semplici aventi ad oggetto esclusivo o principale la gestione di beni immobili, beni mobili registrati e partecipazioni sociali. Tradizionalmente, le società semplici sono state escluse dal novero di società legittimate a gestire tali tipologie di beni, sulla base dell’interpretazione dell’art. 2449 Cod. civ., in base al quale la società semplice deve avere ad oggetto un’attività “diversa” dall’attività commerciale e dell’art. 2248 Cod. civ. che, in tema di mero godimento di cose, rinvia alla disciplina esclusiva della comunione.

Profitti e perdite banche: chiarimenti Banca d’Italia

A seguito dell’emanazione del Regolamento (UE) n. 2016/445 della BCE e n.2016/2067 della Commissione Europea, la Banca d’Italia ha fornito alcuni chiarimenti in merito al trattamento prudenziale dei profitti e delle perdite che derivano da esposizioni verso amministrazioni centrali contabilizzati nel portafoglio AFS (available for sale). In ossequio a quanto previsto dai suddetti regolamenti, le banche “significative”, ovvero sottoposte a vigilanza diretta della BCE, a decorrere dall’anno 2016, dovranno includere nel o dedurre dal CET 1 (Common equity tier 1), rispettivamente, i profitti e le perdite non realizzati derivanti da esposizioni verso amministrazioni centrali classificate nel portafoglio AFS secondo le seguenti percentuali: 60% per il 2016, 80% per il 2017.

Bonus occupazionale 2017: incentivi alle assunzioni

I Programmi “Garanzia Giovani” e “Dote Unica Lavoro”, istituiti dal Governo con l’obiettivo di ridurre la disoccupazione, continuano anche nel 2017. Viene introdotto il nuovo Bonus Occupazionale a favore delle Aziende che assumono, fino al 31 dicembre 2017, persone che risultano disoccupate o inoccupate (NEET) con contratto a tempo determinato, indeterminato, apprendistato e in somministrazione.

Leggi la newsletter Immagine cover delle notizie flash di febbraio 2017
Download PDF [ 924 kb ]