GrowthiQ

Perché la cultura può determinare il successo di un’azienda

(Discutono e commentano il tema Bhanu Prakash Kalmath S J, Partner di Grant Thornton India LLP, e Karen Brice, responsabile delle pratiche di leadership e cultura di Grant Thornton UK)

Leggi l’articolo completo.

È possibile per le imprese dinamiche mantenere la propria cultura aziendale in fase di espansione e superare gli ostacoli derivanti dalla crescita?

Accade spesso che le aziende non riescano a mantenere la propria cultura aziendale originaria, spesso in un inarrestabile desiderio di crescita e a causa del fallimento da parte delle pratiche di cultura aziendale e di governance di mantenere l’azienda sulla retta via durante la fase di espansione.

In molti Paesi, la normativa sta aumentando l’attenzione sul tema della cultura aziendale. Per esempio, il Securities Exchange Board of India (SEBI) ha esortato i consigli direttivi a stabilire la cultura e i valori aziendali che l’impresa dovrebbe seguire, la Australian Securities and Investments Commission (ASIC) ha richiesto l’applicazione di sanzioni civili più severe per i dirigenti ritenuti responsabili di una cultura inefficace, mentre nel Regno Unito il Financial Reporting Council sta incoraggiando le imprese a porre attenzione su aspetti di governance più ampi, come la cultura e la strategia.

L’International Business Report (IBR) di Grant Thornton ha mostrato che i dirigenti stanno attuando dei provvedimenti per acquisire un maggiore controllo sulla propria cultura aziendale. Per esempio, il 50% dei dirigenti a livello globale considera la cultura come un elemento costante nei propri programmi e il 71% sta implementando controlli interni sulla cultura e sul comportamento dei dipendenti.

La cultura ha sicuramente un ruolo fondamentale per il successo di ogni impresa. Ma come possono le aziende crescere mantenendo la stessa cultura e gli stessi modelli che hanno permesso loro di affermarsi, soprattutto se accedono a nuove aree di business in cui ci sono diverse regole e culture?

Contenuti correlati

Gestire l’allineamento alla cultura in fase di espansione

La cultura è fondamentale per un’impresa affinché possa crescere nel modo giusto. All’inizio, quando un’azienda è piccola, solitamente è il fondatore a definire la cultura, esplicitamente o implicitamente, attraverso il suo comportamento. Tuttavia, quando un’azienda cresce, occorre definire e comunicare chiaramente la cultura a cui tutti devono allinearsi ed è quindi richiesto uno sforzo di comunicazione maggiore affinché venga trasmessa la giusta cultura e si possano valutare i diversi feedback.

Una delle maggiori difficoltà per le piccole imprese che attuano una strategia di crescita rapida si presenta quando le performance iniziano a stabilizzarsi. I dirigenti hanno spesso eccellenti capacità nello sviluppo del business e nella gestione delle relazioni, ma non sempre sono abili nel gestire le persone che non condividono necessariamente la propria passione e motivazione.

Affinché un’impresa abbia successo, è necessario che i leader siano in sintonia con i valori e la cultura nello stesso modo in cui lo sono con i piani strategici. Gli ostacoli legati alla crescita sono una parte necessaria nella fase di espansione, ma possono essere mitigati e affrontati facendo in modo che le persone credano davvero nella strategia e nella cultura – e questo richiede leader sicuri e disponibili, che dimostrino di essere autorevoli e allineati alla cultura aziendale.

Imparare dagli errori altrui

Un errore comune che le imprese commettono quando si espandono riguarda la concezione che la cultura sia una questione superficiale, che può ostacolare l’azione e il raggiungimento dei risultati. Tuttavia, sebbene diventare il posto di lavoro ideale per le persone non sia semplice, se si raggiunge questo obiettivo i livelli di motivazione e fidelizzazione dei dipendenti aumenteranno considerevolmente e l’impresa potrà emergere nel mercato del lavoro.

Una cultura aziendale efficace è tutt’altro che superficiale. In molte imprese efficienti la cultura aziendale attribuisce la stessa importanza sia ai riconoscimenti sia alle responsabilità; l’obiettivo è fare in modo che tutti contribuiscano a creare un’esperienza positiva sia per i clienti sia per i dipendenti, tenendo in mente che i comportamenti negativi influiscono a tutti i livelli dell’organizzazione.

I dirigenti devono fare da guida

Per un’azienda è importante che i propri dirigenti siano in linea con la cultura aziendale, perché avere elevate competenze non basta per sostenere e far crescere un’impresa. L’allineamento alla cultura aziendale deve avere la stessa importanza del possesso delle giuste competenze.

A tale riguardo, la comunicazione gioca un ruolo fondamentale a tutti i livelli dell’azienda: gli amministratori devono saper comunicare la giusta cultura, per fare in modo che le persone all’interno dell’organizzazione la seguano e devono essere in grado di dare un feedback continuo al fondatore o al CEO.

Cultura e recruitment

Il recruitment e la fidelizzazione sono ulteriori aspetti essenziali da considerare quando si parla di cultura aziendale. La cultura può influire sulla scelta di un dipendente di lavorare o meno per un’azienda, perché è ciò che permette di coinvolgere e stimolare le persone. Inoltre, l’aspetto etico dell’attività di un’azienda è tenuto sempre più in considerazione nella scelta di un datore di lavoro ideale: i giovani oggi vogliono sapere di poter fare la differenza nel raggiungimento dello scopo aziendale.

Cultura bloccata al livello intermedio

In molti casi, le difficoltà maggiori non si trovano né al vertice né alla base della gerarchia, bensì al livello intermedio. Alle due estremità, infatti, è più facile raggiungere un cambiamento di cultura, tramite processi di assunzione e formazione, mentre c’è un consistente e importante livello intermedio da convincere, costituito molto spesso da persone che lavorano in azienda da molti anni, per cui è molto più difficile implementare un cambiamento di cultura a questo livello.

Le aziende stanno comprendendo l’importanza del middle management, perché è il personale a contatto diretto con i team più operativi e ha un ruolo fondamentale nel tradurre le decisioni strategiche e di cultura in azione, pertanto è fondamentale che sia allineato alla cultura aziendale.

Come preservare la propria cultura?

Il recente report di Grant Thornton “Beyond Compliance – the building blocks of strong corporate culture” illustra quattro suggerimenti per assicurare che le imprese di qualsiasi dimensione possano migliorare la propria cultura. Il primo consiste nell’eseguire un controllo o una verifica della cultura per avere un’idea chiara degli aspetti positivi e delle incongruenze. In secondo luogo, occorre stabilire un codice di condotta, il comportamento atteso dai dipendenti, in merito agli obiettivi da raggiungere. Successivamente è necessario testare le caratteristiche dei nuovi sviluppi della cultura per individuare eventuali rischi e inadempimenti. Infine, tale cultura deve essere perfezionata e migliorata.

 

Four practical recommendations to develop a strong corporate culture

 

Clicca qui [ 217 kb ] per approfondire come costruire una solida cultura aziendale.