Tax

Le dichiarazioni INTRASTAT per il 2017

Con il D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016 (concernente “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili”), il legislatore, allo scopo di recuperare talune forme di frode fiscale, ha ritenuto di far ricorso ad una più efficace e tempestiva comunicazione da parte dei contribuenti dei dati relativi alle operazioni di acquisto e di cessione.

A tal fine, è stato modificato il D.L. 31 maggio 2010, n. 78, sostituendo l’art. 21 (in tema di obbligo di comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute) ed introducendo il nuovo art. 21-bis (relativo agli obblighi di comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA). Per compensare l’onerosità di tali nuovi adempimento sono state previste talune semplificazioni, tra cui, la soppressione dell’obbligo di presentazione degli elenchi riepilogativi degli acquisti intracomunitari e delle prestazioni di servizi generiche ricevute da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell’Unione Europea, a decorrere dal 1° gennaio 2017.

La soppressione avrebbe comportato che per le operazioni di acquisto (di beni e servizi) effettuate dall’inizio del corrente anno non dovesse più essere presentato il Mod. INTRA-2.

Ciò, tuttavia, avrebbe implicato che, per gli acquisti di beni provenienti da altri Stati membri, non solo non sarebbero più stati forniti i dati fiscali (colonne da 1 a 7), ma sarebbero venuti meno anche i dati statistici riepilogati nelle restanti colonne. Non fornire questi ultimi dati avrebbe significato venir meno ad un obbligo unionale sancito dal Reg. CE 638/2004 e dal connesso Regolamento di attuazione 1982/2004, con il pericolo dell’apertura di una procedura di infrazione, che avrebbe portato alla condanna dell’Italia.

Per evitare tali problemi, il legislatore è intervenuto in sede di conversione del D.L. 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. Milleproroghe) per ripristinare l’obbligo erroneamente soppresso. Tuttavia l’intervento normativo, a parere degli scriventi, non appare del tutto coerente con il sistema.

Per informazioni, contattate Mario Spera.

VAT
Le dichiarazioni INTRASTAT per il 2017 Leggi l'articolo (PDF)