IT EN
Bilancio & Fiscalità

Holding industriali e società captive

Giulio Tedeschi Giulio Tedeschi

La questione relativa alla natura (industriale o finanziaria) delle holding industriali e delle società captive si è di recente evoluta alla luce degli ultimi interventi legislativi extra fiscali e delle novità apportate dal c.d. “Decreto Milleproroghe 2017”. Partendo dall’evoluzione del contesto normativo di riferimento degli intermediari finanziari, si analizza il corretto inquadramento della disciplina di bilancio e, quindi, di quella fiscale, applicabile alle holding industriali e alle società captive. Con specifico riferimento alla deducibilità IRES degli interessi passivi e degli oneri assimilati e alla determinazione della base imponibile IRAP delle predette società, si offrono spunti d’interpretazione per la corretta definizione dell’ambito oggettivo di riferimento della c.d. esclusione dell’esclusione contenuta nell’art. 96, comma 5, del T.U.I.R. e dell’obsoleto richiamo alla previgente versione dell’art. 113 del T.U.B. contenuta nell’art. 6, comma 9, del D.Lgs. n.446/1997. La tematica è tra l’altro coerente con la circolare Assonime n. 9/2017.

Per ulteriori informazioni, contattate Giulio Tedeschi.

Leggi l'articolo
Download PDF [ 116 kb ]