M&A

Fusioni inverse: principi contabili e abuso del diritto

Nel presente intervento apparso sul periodico “Bilancio e reddito di impresa”, edito da Wolters Kluwer, si analizzano le regole di contabilizzazione delle fusioni inverse nei principi contabili internazionali (IAS - IFRS) che sono applicati in Italia dal 2005.

In Italia, in virtù del D.Lgs. 28 febbraio 2005, n. 38, l’applicazione degli IAS – IFRS ha comportato un mutamento della filosofia di redazione del bilancio come, ad esempio, nell’ambito delle operazioni straordinarie, regolate dall’IFRS 3 - Aggregazioni aziendali (business combinations). Il citato principio detta le regole contabili applicabili a scenari non ricorrenti nella gestione dell’impresa, adottando presupposti applicativi che ne impediscono la perfetta sovrapposizione con le predette operazioni identificate dall’ordinamento interno, quali il conferimento, la trasformazione, la fusione, la scissione e la liquidazione di società.

Dopo aver illustrato le regole applicative dell’IFRS 3 e la sua applicazione alle fusioni inverse verranno esposte alcune considerazioni in merito alle valutazioni che sarebbe opportuno effettuare al fine di evitare future contestazioni mosse dall’Agenzia delle entrate sulla base della normativa sull’abuso del diritto.

Per ulteriori informazioni potete contattare Stefano Salvadeo ed Emanuele Pucci.

Leggi l'articolo Le fusioni inverse tra principi contabili internazionali ed abuso del diritto
Download PDF [ 287 kb ]