IVA

Comunicazioni e liquidazioni periodiche IVA

Con il D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016 il legislatore ha introdotto nuove misure quali la soppressione di Equitalia (dal 1° luglio 2017), l’introduzione di disposizioni in materia di riscossione locale e di potenziamento della riscossione in genere, la riapertura dei termini per l’adesione alla collaborazione volontaria (voluntary disclosure), nonché misure che coinvolgono più` direttamente l’IVA. Queste sono rivolte sostanzialmente al recupero dell’evasione con l’introduzione di nuovi adempimenti ovvero riproponendo, in modo più organico e sistematico, adempimenti già in passato previsti. L’ottica del legislatore è quella di creare un incremento di gettito da un lato attraverso il maggiore stimolo alla compliance e dall’altro favorendo un flusso di trasmissione periodica di dati tra contribuente e Amministrazione fiscale che consenta una più immediata riscossione dell’imposta.

Ciò, tuttavia, si traduce nell’immediato in un maggiore sforzo adempimentale richiesto agli operatori, che potrebbe essere compensato successivamente con la riduzione del numero di informazioni da fornire all’Amministrazione che si appalesano ripetitive e non più necessarie. Appare del tutto evidente come non sarà agevole per gli operatori far fronte ai nuovi adempimenti posti a loro carico; con il presente contributo si intende offrire una guida semplice che possa consentire ai soggetti interessati a districarsi nella complessa materia, non mancando di segnalare talune incoerenze di sistema e, laddove necessario, l’opportunità di urgenti interventi da parte dell’Amministrazione finanziaria volti a rendere più agevoli gli adempimenti.

Per ulteriori informazioni contattate Mario Spera o Gianluca Lacidogna.

Leggi l'articolo
Download PDF [ 128 kb ]