IVA

Ampliamento delle operazioni soggette allo split payment

L’art. 1 del D.L. n. 50/2017 prevede una revisione totale dei soggetti nei cui confronti dovranno essere emesse fatture con l’adozione del sistema della “scissione dei pagamenti”: viene prevista l’estensione del meccanismo a tutti i soggetti ricompresi nel novero della Pubblica amministrazione “allargata”. Lo split payment dovrà, inoltre, essere adottato anche per le forniture di beni e servizi effettuate nei confronti delle società controllate da enti pubblici centrali e locali e delle società da queste ultime a loro volta controllate, nonché nei confronti di società quotate di cui all’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

Infine, la scissione dei pagamenti viene estesa anche alle fatture emesse dai professionisti. Per la concreta applicazione della misura di deroga prevista nella norma in parola, occorre tener conto del fatto che la nuova decisione di esecuzione del Consiglio UE n. 2017/784, che ha approvato la richiesta italiana in materia, non si differenzia sostanzialmente dalla precedente decisione del Consiglio UE n. 2015/1401, salvo che per l’ampliamento dei soggetti cui si applica.

Il nuovo ambito di applicazione e le nuove modalità di adempimento richiedono una particolare attenzione da parte degli operatori e la necessità che l’Amministrazione finanziaria fornisca tempestivamente e puntualmente opportune istruzioni.

Per ulteriori informazioni contattate Mario Spera.

Leggi l'articolo Ampliamento delle operazioni soggette allo split payment
Download PDF [ 147 kb ]

VAT Alert