Fraud investigation

Le frodi occupazionali: Il report ACFE

Enrico Cimpanelli Enrico Cimpanelli

Cos’è una frode occupazionale? È una frode perpetrata da un membro interno di un’organizzazione allo scopo di trarre vantaggi attraverso l’utilizzo illecito o improprio dei mezzi e delle risorse aziendali. È il tipo di frode più diffuso e costituisce una seria minaccia per l’economia globale.

La Association of Certified Fraud Examiners (ACFE), un’associazione professionale a livello mondiale con l’obiettivo di prevenire, di identificare e di investigare le frodi aziendali, ha elaborato l’edizione 2018 del “Report to the Nations”, uno studio condotto a livello mondiale e basato sull’analisi di 2.690 casi di frode occupazionale nel periodo compreso tra gennaio 2016 e ottobre 2017.

Dallo studio, pubblicato nel mese di aprile 2018, emergono le seguenti principali risultanze:

  • le perdite globali associate alle frodi superano i 7 miliardi di dollari
  • il settore maggiormente colpito è quello bancario e dei servizi finanziari
  • il fenomeno riguarda tutti i tipi di società, dalle piccole aziende fino alle multinazionali
  • la causa più frequente che permette il realizzarsi della frode è la mancanza di un appropriato sistema di controllo interno
  • il metodo principale per venire a conoscenza di una frode in atto nell’azienda sono le segnalazioni ricevute da parte di soggetti interni o esterni all’azienda
  • chi commette una frode spesso presenta comportamenti che possono fare presumere una possibile condotta illecita
  • la maggior parte delle aziende vittime di frode non recupera nulla di quanto sottratto

Frodi occupazionali

Lo studio, pur sottolineando il fatto che le frodi occupazionali costituiscono ancora un grosso rischio per le aziende e per l’economia in generale, evidenzia una maggior consapevolezza delle imprese riguardo a questo fenomeno e di conseguenza l’implementazione di mezzi e strumenti atti a prevenirli e combatterli.

Molte organizzazioni, infatti, si sono dotate e si stanno dotando di strumenti volti a incentivare le segnalazioni di comportamenti a rischio da parte dei dipendenti o in generale del personale che lavora all’interno dell’azienda. E grazie a questi strumenti (ad esempio le Hotlines) che garantiscono la possibilità di effettuare segnalazioni anche in maniera anonima, è aumentata la percentuale di frodi identificate: 46% contro il 30% delle aziende che non dispongono di tali strumenti.

Non perdete i prossimi appuntamenti! Esamineremo nel dettaglio:

 

Per ulteriori informazioni contattate Enrico Cimpanelli, partner di Grant Thornton Financial Advisory Services e Certified Fraud Examiner, membro dell'Association of Certified Fraud Examiners (ACFE).

 

                                                             

Come viene commessa una frode occupazionale

Leggi l'articolo

Come viene identificata una frode occupazionale

Leggi l'articolo

Quali organizzazioni sono vittime delle frodi occupazionali

Leggi l'articolo

Come controlli interni carenti possono agevolare le frodi

Leggi l'articolo